Pagine

lunedì 12 giugno 2017

DE MOZZI: A SEDICO LA PARTITA PERFETTA, PREPARATA IN SETTIMANA. LA CITTÀ CI SEGUA

Massimiliano De Mozzi non può che essere soddisfatto dopo la vittoriosa trasferta di Sedico, che ha dato alla sua Clodiense Chioggia Sottomarina la certezza di disputare il prossimo anno il campionato di serie D. Lo abbiamo incontrato stamane sul prato dello stadio Ballarin: «Ho piacere che ci sia soddisfazione anche all'esterno della Clodiense, in città», ha detto l'allenatore vicentino. «Viene riconosciuto l'impegno dei ragazzi e della società, si spera che il prossimo anno gli spalti siano più affollati». Tornando a ieri, De Mozzi afferma che «la partita è stata preparata benissimo in settimana, abbiamo guardato i video degli avversari, deciso cosa fare nel primo tempo e nel secondo, come metterli in difficoltà. Tutto è stato perfetto nell'interpretazione straordinaria dei giocatori». Quanto al futuro: «Abbiamo fatto 47 partite al massimo, ora serve qualche giorno di recupero psicofisico. Chiaro che servono rinforzi per la serie D, il campionato è impegnativo, vogliamo farlo bene e divertire, metterci nella parte sinistra della classifica». Ma guai a strappare nomi o idee di calciomercato: «L'allenatore fa l'allenatore, la società fa la società, rispettiamo i ruoli. Posso solo dire “mi piacerebbe giocare in questa maniera e avere calciatori con queste caratteristiche”, poi è la società che li va a prendere».

LA CLODIENSE CHIOGGIA SOTTOMARINA ESPUGNA SEDICO PER 2-0 E TORNA IN SERIE D DOPO UN ANNO

La compagine granata ha dominato il match in terra bellunese creando come al solito occasioni in serie, e concretizzando nel secondo tempo con Malagò su rigore e Cacurio. Dopo dodici mesi termina il purgatorio dell'Eccellenza, il team di Ivano Bielo risale di categoria: e al fischio finale scoppia la festa. Si riparte da Massimiliano De Mozzi, l'allenatore vicentino riconfermato dalla società dopo una stagione nel segno del bel gioco e del lancio di talenti locali.

venerdì 9 giugno 2017

LA CLODIENSE DOMENICA A SEDICO: NECESSARIO VINCERE PER ANDARE IN SERIE D


Partita verità per la Clodiense domenica a Sedico, nel Bellunese. L'ultimo match della stagione è quello che può valere per i granata la promozione in serie D: dopo il 2-2 dell'andata al Ballarin, è necessaria la vittoria agli uomini di De Mozzi, oppure un rocambolesco quanto poco probabile pareggio per 3 a 3, mentre con il 2-2 si disputerebbero i tempi supplementari. Soprattutto in considerazione del fatto che per tutta la stagione, pur producendo una notevole mole di gioco e avendo disputato un calcio spumeggiante e a tratti spettacolare, la formazione lagunare non ha concretizzato sotto porta tante delle occasioni create. Niente calcoli quindi per la squadra di Chioggia e Sottomarina, dopo un'andata a due facce che ha visto gli ospiti cogliere una traversa e recriminare per una palla che forse aveva oltrepassato la linea. Domenica, giorno dei santi Felice e Fortunato, il team caro al patron Ivano Bielo affronterà una compagine forte e motivata, favorita dal risultato e dal fattore campo, curiosamente allenata in panchina da un omonimo del sindaco di Chioggia, Alessandro Ferro. Quindi serve quasi un'impresa.

lunedì 5 giugno 2017

LA CLODIENSE PAREGGIA 2-2 NELLA FINALE DEI PLAYOFF NAZIONALI. DOMENICA IL RITORNO SOTTO LE ALPI

Sofferto pareggio interno per la Clodiense Chioggia Sottomarina, ieri allo stadio “Ballarin”, contro i bellunesi dell'Union San Giorgio Sedico nella finale di andata dei playoff nazionali validi per il campionato di Eccellenza. Per due volte i granata di casa sono andati in vantaggio, prima con lo scaltro D'Incà e poi con un secco tiro al volo di Abrefah, ma sempre il bravissimo centravanti Marcolin ha saputo rimediare due volte per i propri colori. Non sono mancate le emozioni e le occasioni. Nel dopo partita, l'allenatore lagunare De Mozzi ha ricordato come il percorso degli avversari sia stato meno denso di partite rispetto alla Clodiense, cosa che a questo punto della stagione, con le poche energie rimaste, ha comunque il suo peso. Domenica prossima, 11 giugno, la gara di ritorno nelle Dolomiti: la formazione di patron Bielo dovrà assolutamente cercare di vincere per entrare nella graduatoria delle squadre che avranno accesso alla promozione in serie D. Non resta che affidarsi agli undici in campo, al trainer vicentino e magari anche a San Felice e San Fortunato.


venerdì 2 giugno 2017

DOMENICA 4 GIUGNO FINALE DI ANDATA DEI PLAYOFF NAZIONALI AL "BALLARIN" CONTRO IL SEDICO

Dopo il grande spavento per la partita di ritorno contro il Tortona, vinta solo ai rigori, domani pomeriggio dalle ore 16.30 torna in campo la Clodiense Chioggia Sottomarina, per disputare quella che a tutti gli effetti sarà la finale di andata dei playoff nazionali nel campionato di Eccellenza. Allo stadio “Ballarin” gli avversari dei granata saranno i forti bellunesi dell'Union San Giorgio Sedico, che nelle semifinali si sono sbarazzati con autorità dei friulani del Torviscosa. La formazione di Massimiliano De Mozzi è chiamata a fare la partita tra le mura amiche, cercando di essere più efficace in zona goal e di evitare le rare amnesie difensive che stavano per costare caro una settimana fa. La gara di ritorno si disputerà in riva al Piave domenica 11 giugno, giorno dei santi patroni di Chioggia, Felice e Fortunato.

lunedì 29 maggio 2017

LA CLODIENSE SOFFRE E PASSA IL TURNO SOLO AI RIGORI CONTRO UN CORIACEO TORTONA

Sul filo di lana, con mille patemi e concrete paure, ma la Clodiense Chioggia Sottomarina fa suo il doppio match contro un orgoglioso Calcio Tortona, nei playoff nazionali del campionato di Eccellenza. Solo ai rigori i granata hanno avuto ragione dei piemontesi, giunti agguerriti in laguna -e con un buon drappello di spettatori al seguito- dopo la sconfitta interna per 2-0 di domenica scorsa: sono bastati i primi minuti della ripresa agli ospiti per ribaltare il risultato dell'andata, grazie ai goal di Clementini e Rolandone. Dal canto loro, gli uomini di De Mozzi hanno creato gioco per tutta la partita, non riuscendo però a sfruttare le numerose occasioni da rete. Dopo i due supplementari a porte inviolate, la lotteria dei rigori ha premiato i padroni di casa grazie al portiere Marco Tebaldi e all'ultimo tiro, affidato a capitan Malagò: un “cucchiaio” scelto forse per celebrare l'addio al calcio di Francesco Totti. Ora la Clodiense affronterà i bellunesi dell'Union San Giorgio Sedico per avere concretissime possibilità di promozione in serie D: e come al solito, avrà bisogno di tutta la città al suo fianco.

sabato 27 maggio 2017

CLODIENSE-TORTONA DOMANI ALLO STADIO BALLARIN (ORE 16): SI RIPARTE DAL 2-0


immagine da Tuttosport

Quasi una formalità, per la Clodiense Chioggia Sottomarina, l'incontro di domani pomeriggio allo stadio Ballarin che dalle ore 16 la vedrà opposta al Calcio Tortona nel ritorno della semifinale dei playoff nazionali del campionato di Eccellenza. I goal di Abcha e Cacurio, segnati domenica scorsa nella gara di andata in Piemonte, mettono praticamente al sicuro la squadra di De Mozzi da brutte sorprese, anche se non bisognerà mai abbassare la guardia, specie nei primi minuti. Se i granata passeranno il turno, avranno davanti le partite di finale contro la vincente dello scontro fra i qualificati dall'altro girone veneto e di quello friulano, con prospettiva il ritorno in serie D.