Pagine

domenica 26 febbraio 2017

IMPORTANTE VITTORIA CONTRO L'EUROMAROSTICENSE

Non è stata vittoria semplice quella odierna per la Clodiense Chioggiasottomarina che ha dovuto anche soffrire un po' per avere ragione di una Euromarosticense ben schierata in campo e che si è fatta preferire nella parte centrale del secondo tempo. Buona la gestione di sfera da parte dei vicentini e notevole l' intensità di gioco che però, intendiamoci, non hanno mai seriamente messo in pericolo la porta ben controllata da Bastianello. Vittoria meritata per i ragazzi di De Mozzi perchè hanno saputo interpretare meglio il primo tempo e hanno saputo confezionare azioni armoniose e in velocità : una di queste ha portato il gol di Cacurio che ha saputo ben concretizzare il lavoro di D' Incà e Zambon. Nella ripresa il tecnico ha anche modificato lo schieramento tattico, proponendo il 3-5-2 ed ha schierato in avanti Boscolo Zemelo che si è dimostrato abile in fase di realizzo insaccando il pallone del 2 a 0 diventando così il dodicesimo giocatore granata andato in gol in questo campionato. Granata che sono tornati al secondo posto in classifica ed inseguono la capolista che Domenica dovrà proprio andare a fare visita alla buona Euromarosticense vista oggi

domenica 19 febbraio 2017

CLODIENSE-VILLAFRANCA 3-2: LA SODDISFAZIONE DI MISTER DE MOZZI


Partita da cardiopalma allo stadio Ballarin, con la Clodiense Chioggia Sottomarina che strappa la vittoria per 3-2 contro un coriaceo Villafranca, che ha onorato appieno la partita. I granata hanno prima rimontato con D'Incà il goal iniziale del centravanti avversario Filippini, poi l'uno-due firmato da Cacurio e ancora dall'attaccante bellunese ha portato la formazione di casa sul 3-1, prima del goal ospite che accorcia le distanze sul finale.
Al microfono di Marco Lanza, tutta la soddisfazione del mister lagunare Massimiliano De Mozzi: «La squadra ha lavorato bene tutta la settimana, a volte non raccogliamo tutto quello che produciamo. Un plauso per come abbiamo reagito allo svantaggio. Ci è stato anche annullato ingiustamente il goal del 4-1 con Zambon. Il Villafranca è la squadra che più di tutti ci ha affrontato a viso aperto».

A seguire le interviste coi due marcatori odierni della squadra di casa.

I granata hanno battuto per 3 a 2 il Villafranca in quella che era da considerarsi la partita della reazione, della ripartenza, dopo lo stop di Caldiero. E' stato un incontro che ha dato molti spunti di riflessione ed ha visto la nostra formazione impegnata nei primi 25' della gara alla ricerca di spazi per poter azionare Zambon, ieri nel ruolo di punta centrale, o dare la possibilità a D' Incà di liberare i propri tiri pericolosi. Quando si pensava che il gol fosse nell' aria, in vantaggio invece sono andati i veronesi che hanno saputo chiudere la prima frazione sull' 1 a 0 ma sono stati praticamente graziati da D' incà che, a porta quasi sguarnita, ha messo sopra la traversa. Nella ripresa in 9' sono arrivati 3 gol : 2 di D' Incà e uno di Cacurio, e sono arrivati anche i 3 punti, anche se la partita ha riservato brividi finali ai tifosi chioggiotti visto che è arrivato anche il gol dell' accorciamento delle distanze per il Villafranca. A fine partita la notizia della sconfitta del Pozzonovo permette ai granata di avvicinarsi alla seconda posizione, ci sono invece ancora 9 partite a disposizione per cercare di rosicchiare punti all' Ambrosiana che ha vinto nel finale contro il Leodari. i primi due goal granata
il 3-1 di D'Incà

domenica 12 febbraio 2017

I GRANATA CADONO A CALDIERO. DE MOZZI: “ERRORI NOSTRI, MANCA TRANQUILLITÀ”


Non è bastata la splendida punizione di Cacurio a dare punti alla Clodiense Chioggia Sottomarina nella difficile trasferta veronese di oggi contro il Caldiero Terme. La formazione di casa si è imposta per 2-1 in rimonta, e negli spogliatoi mister Massimiliano De Mozzi si mostra amareggiato: «Abbiamo perso per errori nostri, com'era successo con l'Ambrosiana. Abbiamo regalato la palla due volte: questi errori ci devastano la classifica, manca la tranquillità». Ancora lungo è il percorso dei granata verso l'agognata promozione in serie D.

domenica 5 febbraio 2017

LA CLODIENSE CHIOGGIA SOTTOMARINA TORNA A VINCERE E RIFILA QUATTRO GOAL AL CEREA

Mr Massimilano De Mozzi con Marco Lanza
La Clodiense Chioggiasottomarina fa valere la qualità dei propri giocatori e regola con un secco 4 a 1 il Cerea dell' ex Mario Vittadello. Veronesi che sono stati in partita sino al 12' del secondo tempo, momento nel quale hanno subito la seconda rete, poi non sono più riusciti a tenere il ritmo dei granata padroni di casa che avrebbero potuto dilangare ancor di più se alcune ripartenze non si fossero impantanante nel terreno reso pesante dalla pioggia incessante. Qualità dei giocatori manifestata da D' Incà, da Cacurio, da Malagò, ma anche da Moretto che oggi è stato sicuramente insuperabile. Gol del vantaggio granata che è arrivato al 29' grazie al genio e precisione di D' Incà. I veronesi pervengono al pareggio quasi subito perchè depositano in rete con El Qorichy un pallone sfuggito dalle mani di Tebaldi. Nella ripresa i granata fanno capire in maniera inequivocabile di volere i 3 punti e si riportano in vantaggio al 12' con un tiro cross liftato di D' Incà che si insacca senza che nessuno devii. Al 29' il subentrato Zambon si invola tutto solo verso la porta e viene steso in area dal portiere Sgarbossa che aveva prese il posto di Cicioni a partire dal 35' del primo tempo : calcio di rigore che Cacurio realizza sulla ribattuta. Il finale riserva gioia anche ad un altro neo entrato, Davide Pradolin, rientrato in gruppo è autore dello splendido gol del conclusivo 4 a 1.

sabato 4 febbraio 2017

UN CAMPIONATO VERAMENTE AFFASCINANTE : DOMANI CLODIENSE CHIOGGIASOTTOMARINA VS IL CEREA

Com' era nelle previsioni è lotta dura ai vertici della classifica per andarsi a conquistare la serie D, se questa Estate erano considerate Cerea e Caldiero le maggiori avversarie dei granata, il girone di Andata e queste prime giornate del ritorno, hanno invece sentenziato che sono Ambrosiana e Pozzonovo le avversarie da temere. I ragazzi di De Mozzi che sono stati battuti Domenica dalla nuova capolista ed hanno dovuto registrare il primo stop casalingo della stagione, affrontano in otto giorni prima il Cerea, in casa, e poi viaggiano sul campo del Caldiero avversario del famoso 4 a 3 della gara d' andata. Attesa particolare per la partita di domani perchè i veronesi saranno diretti in panchina da quel Mario Vittadello che cinque anni fa aveva portato la Clodiense in serie D vincendo il campionato, inoltre mister De Mozzi dovrà fare a meno di Nnamani e Boscolo Nata entrambi espulsi Domenica scorsa. Inizio alle ore 15.00, con l' intento di far ritornare lo stadio Aldo e Dino Ballarin fortino inespugnabile per tutte le avversarie.

domenica 29 gennaio 2017

LA CLODIENSE CHIOGGIASOTTOMARINA SBATTE CONTRO IL MURO DELL'AMBROSIANA

Un vero peccato per i ragazzi di De Mozzi sconfitti in casa e non in grado di difendere la prima posizione in classifica. Chissà quante volte avrete sentito parlare di partita decisa dagli episodi, purtroppo per i granata oggi è stato così : è stato decisivo quel pallone non bloccato dal portiere Bastianello, all' 8', su tiro cross di Pangrazio che ha rappresentato l' unico tiro in porta dei veronesi e ha dato la vittoria a chi la attendeva per vendicare la sconfitta di Coppa. Per i granata non solo rammarico ma anche recriminazioni, nei confronti dell' arbitro, in particolare per la gestione dei cartellini gialli che poteva essere sicuramente orientata in maniera diversa, e nei confronti degli avversari che nel finale, oltre ai festeggiamenti, hanno aggiunto alcune gestualità che sicuramente avrebbero potuto evitare : " Avevamo deciso di non effettuare la festa della Coppa - dice il Presidente Ivano Boscolo Bielo - proprio per non mancare di rispetto agli avversari, che invece sono stati poco corretti proprio sotto questo punto di vista. Non mi è piaciuto poi l' arbitro al quale è giusto ricordare che in campo i protagonisti sono i giocatori e non gli arbitri ". Il riferimento del presidente non è tanto rivolto all' espulsione di Boscolo Nata, bensì a quella di Nnamani e a quelle non sanzionate agli avversari. Mancano dodici giornate al termine, solo 5 in trasferta, però ora la squadra non deve perdere più : in particolare Domenica. in serata il video completo del primo e del secondo tempo

sabato 28 gennaio 2017

ALTRA AFFASCINANTE SFIDA VERSO L'AMBROSIANA: DOMENICA ALLE 15 AL BALLARIN

La Clodiense Chioggiasottomarina ritrova come avversaria l' Ambrosiana, questa volta non in qualità di finalista di Coppa ma bensì nel ruolo di vice capolista nonchè maggiore antagonista attuale dei granata nel cammino verso la serie D. C' è molta attesa per questo incontro che inizierà alle ore 15.00 ed aprirà una serie di partite che i ragazzi di mister De Mozzi disputeranno in casa alternandole ai match di Coppa Italia della fase Interregionale. Con ancora dodici partite da giocare, dopo quella di domani, è normalissimo che non si debba parlare di partita decisiva, però è un incontro che può indirizzare in maniera definitiva il cammino della squadra veronese verso la gestione del secondo posto in classifica e relativo play-off visto che ad inizio stagione l' obiettivo primario non era certamente quello di vincere il campionato. Per i granata invece, davanti al proprio pubblico e all ' Amministrazione Comunale, c' è la possibilità di poter dimostrare l' assoluta superiorità di valori nel girone e, dopo la vittoria di Coppa Italia pur con il cuore e il pensiero ancora vicini e rivolti a Davide Pradolin, spolverare la lucentezza del trofeo e tutta la brillante positività che il pomeriggio di Rosà ha saputo trasmettere.