Pagine

mercoledì 22 marzo 2017

DE MOZZI: TERMINA IL SOGNO DI COPPA ITALIA

Un vero peccato per la Clodiense Chioggiasottomarina che ha sfiorato la qualificazione alle semifinali di Coppa Italia ed è uscita a testa alta dalla manifestazione visto che oggi ha vinto per 2 a 1 contro una forte Romanese ma all' andata aveva perso per 1 a 0. Ciò che maggiormente ha colpito oggi dei granata è stata la facilità con la quale, in ogni momento della partita, hanno dato la sensazione di poter andare in gol, pur giocando contro la difesa che a livello nazionale ha subito meno gol nei vari campionati di Eccellenza nazionale : due realizzati, parecchi sfiorati, uno annullato a Malagò per fuorigioco, nonostante sia mancata la spinta di alcuni giocatori relegati al solo compitino a causa delle non perfette condizioni fisiche. Ora il pensiero e la concentrazione volano al campionato, alle 5 partite che mancano, all' incontro importante di Domenica al Ballarin contro il Pozzonovo. Oggi si è rivisto in panchina Moretto mentre Nnamani a Abcha sono stati gettati nella mischia a dare il proprio contributo, l' essere usciti dalla coppa deve essere un eventuale vantaggio per il recupero di energie, in questo finale di campionato che potrebbe vedere necessario il ricorso ai PLAY-OFF per arrivare alla serie D.

domenica 19 marzo 2017

CLODIENSE CON IMPEGNO MA SENZA GRANDI DIFFICOLTA' BATTE IL LOREO E SI PREPARA PER LA COPPA

La Clodiense Chioggiasottomarina vince il derby contro il Loreo per 3 a 0 e conclude in maniera positiva l' inusuale Sabato calcistico conquistando anche, come era prevedibile, la testa della classifica in attesa del risultato che l' Ambrosiana otterrà ad Oppeano. Non è stata una vittoria semplice contro i ragazzi allenati dall' ex Sottomarina Lido Stefano Santi, in primis perchè il gioco professato dal tecnico padovano è sempre a grande propensione offensiva, in seconda battuta, come è giusto che sia, i rodigini hanno lottato sino all' ultimo minuto. Ha fatto la differenza anche l' approccio alla partita : granata infatti subito pericolosi al 6' con Zambon che poi va in gol 2' più tardi. Il raddoppio è arrivato grazie ad una grande giocata ancora dell' ex Tamai sulla corsia di destra con assist per Abrefah che ha insaccato. Nella ripresa i ragazzi di De Mozzi hanno cercato la rete della ulteriore tranquillità prima con un pericoloso colpo di testa di D' Incà al 9', successivamente con il subentrato Rivi che ha colpito la traversa. Una bella azione in contropiede firmata Malagò-Cacurio ha permesso ad un altro subentrato, Pradolin, la soddisfazione della rete per un week-end da primatisti macchiato solo dalla preoccupazione delle condizioni di Nnamani uscito per infortunio e probabilmente non impiegabile Mercoledì contro la Romanese in Coppa Italia : per intanto la Clodiense Chioggia ha vinto e brinda...al BARINTO

mercoledì 15 marzo 2017

COPPA ITALIA: LA CLODIENSE CHIOGGIASOTTOMARINA CADE, ORA DECISIVA LA PARTITA DEL 22

La Clodiense Chioggia Sottomarina perde la gara di andata dei quarti di Finale di Coppa Italia, sfortunati i ragazzi di De Mozzi che hanno subito il gol al 77' in una delle rare azioni pericolose allestite dai padroni di casa. Nel primo tempo, anzi, erano stati i granata a farsi preferire per geometrie di gioco e personalità in campo, soprattutto con D' Incà che dimostrava tecnicamente di avere un passo diverso. Prima il tiro pericoloso di Pradolin, poi la traversa su deviazione di un difensore locale, portavano i granata vicini al vantaggio e davano fiducia per la ripresa. Al 77' invece il gol della Romanese che i nostri portacolori non riuscivano più a pareggiare. Ora c' è il ritorno Mercoledì prossimo : Clodiense che deve vincere con due gol di distacco perchè, sull' 1 a 0, si andrebbe ai supplementari.

domenica 12 marzo 2017

LA VICE CAPOLISTA CONTINUA IL SUO BEL MOMENTO DI GIOCO

Convincente prestazione della Clodiense Chioggiasottomarina che batte l' Oppeano per 3 a 1 al termine di una partita che ha visto il realizzo delle 4 reti nei primi 45'. L' intento dei granata era quello di cercare di chiudere in velocità le sorti dell' incontro, conoscendo le capacità degli avversari a livello agonistico e di determinazione ; all' andata si era pure verificata la situazione di partita messa in discussione sino agli ultimi minuti nonostante un 3 a 0 che sembrava rassicurante ( partita poi terminata 3 a 2 ). Questa partita sarà sicuramente ricordata come quella della doppietta di Malagò che nel pre gara, scherzando con il presidente Ivano Boscolo Bielo, aveva incassato la battuta relativa ai pochi gol sinora siglati ed ha risposto addirittura con la duplice realizzazione. Molto bello il primo gol con fiondata dalla distanza indirizzata all' incrocio, seconda rete invece di testa sugli sviluppi di un calcio d' angolo. Il secondo gol dei granata è stato realizzato da D' Incà, duplice vantaggio durato solo 4' perchè i veronesi hanno accorciato le distanze approfittando di una presa non perfetta di Bastianello. In classifica i granata rimangono secondi e, a 6 giornate dal termine, è molto interessante la lotta al vertice con Ambrosiana e Pozzonovo con i ragazzi di Sabbadin che saranno affrontati il 26 Marzo e poi giocheranno in casa contro l' Ambrosiana il 2 di Aprile.

mercoledì 8 marzo 2017

SUPERLATIVA CLODIENSE CHE BATTE LA CORAZZATA TRENTO


E' stata una partita che il pubblico granata ricorderà sicuramente a lungo, memorabile perchè quando al 26' è arrivato il gol di Appiah, probabilmente in molti avranno pensato che il cammino dei granata in Coppa oramai si stava completando ; una tesi avvallata soprattutto dai due particolari già verificatesi, ovvero il gol annullato ad Abcha e il palo colpito da Boscolo Zemelo. Invece i ragazzi di Massimiliano De Mozzi hanno ulteriormente attinto dalle proprie capacità di orchestratori di gioco e, sorretti da una orgogliosa reazione, sono andati in gol con Abrefah...proprio il grande protagonista di Rosà. Nella ripresa i perfetti innesti di Pradolin e Rivi hanno concretizzato le opportunità che hanno permesso di andare in vantaggio e sancire il passaggio del turno nella azione firmata Boscolo Gioachina-Cacurio. Il presidente Ivano Boscolo Bielo ha elogiato il comportamento dei ragazzi : " E' una squadra che sa soffrire e reagire " ha detto a fine partita prima di ringraziare i tifosi presenti ( Oggi 320 ) e dare spazio ai festeggiamenti per un Quarto di Finale che vede la Romanese come avversaria : Ci sono tutte le ragioni per brindare al " Barinto Chioggia " uno degli sponsor della squadra.

domenica 26 febbraio 2017

IMPORTANTE VITTORIA CONTRO L'EUROMAROSTICENSE

Non è stata vittoria semplice quella odierna per la Clodiense Chioggiasottomarina che ha dovuto anche soffrire un po' per avere ragione di una Euromarosticense ben schierata in campo e che si è fatta preferire nella parte centrale del secondo tempo. Buona la gestione di sfera da parte dei vicentini e notevole l' intensità di gioco che però, intendiamoci, non hanno mai seriamente messo in pericolo la porta ben controllata da Bastianello. Vittoria meritata per i ragazzi di De Mozzi perchè hanno saputo interpretare meglio il primo tempo e hanno saputo confezionare azioni armoniose e in velocità : una di queste ha portato il gol di Cacurio che ha saputo ben concretizzare il lavoro di D' Incà e Zambon. Nella ripresa il tecnico ha anche modificato lo schieramento tattico, proponendo il 3-5-2 ed ha schierato in avanti Boscolo Zemelo che si è dimostrato abile in fase di realizzo insaccando il pallone del 2 a 0 diventando così il dodicesimo giocatore granata andato in gol in questo campionato. Granata che sono tornati al secondo posto in classifica ed inseguono la capolista che Domenica dovrà proprio andare a fare visita alla buona Euromarosticense vista oggi

domenica 19 febbraio 2017

CLODIENSE-VILLAFRANCA 3-2: LA SODDISFAZIONE DI MISTER DE MOZZI


Partita da cardiopalma allo stadio Ballarin, con la Clodiense Chioggia Sottomarina che strappa la vittoria per 3-2 contro un coriaceo Villafranca, che ha onorato appieno la partita. I granata hanno prima rimontato con D'Incà il goal iniziale del centravanti avversario Filippini, poi l'uno-due firmato da Cacurio e ancora dall'attaccante bellunese ha portato la formazione di casa sul 3-1, prima del goal ospite che accorcia le distanze sul finale.
Al microfono di Marco Lanza, tutta la soddisfazione del mister lagunare Massimiliano De Mozzi: «La squadra ha lavorato bene tutta la settimana, a volte non raccogliamo tutto quello che produciamo. Un plauso per come abbiamo reagito allo svantaggio. Ci è stato anche annullato ingiustamente il goal del 4-1 con Zambon. Il Villafranca è la squadra che più di tutti ci ha affrontato a viso aperto».

A seguire le interviste coi due marcatori odierni della squadra di casa.

I granata hanno battuto per 3 a 2 il Villafranca in quella che era da considerarsi la partita della reazione, della ripartenza, dopo lo stop di Caldiero. E' stato un incontro che ha dato molti spunti di riflessione ed ha visto la nostra formazione impegnata nei primi 25' della gara alla ricerca di spazi per poter azionare Zambon, ieri nel ruolo di punta centrale, o dare la possibilità a D' Incà di liberare i propri tiri pericolosi. Quando si pensava che il gol fosse nell' aria, in vantaggio invece sono andati i veronesi che hanno saputo chiudere la prima frazione sull' 1 a 0 ma sono stati praticamente graziati da D' incà che, a porta quasi sguarnita, ha messo sopra la traversa. Nella ripresa in 9' sono arrivati 3 gol : 2 di D' Incà e uno di Cacurio, e sono arrivati anche i 3 punti, anche se la partita ha riservato brividi finali ai tifosi chioggiotti visto che è arrivato anche il gol dell' accorciamento delle distanze per il Villafranca. A fine partita la notizia della sconfitta del Pozzonovo permette ai granata di avvicinarsi alla seconda posizione, ci sono invece ancora 9 partite a disposizione per cercare di rosicchiare punti all' Ambrosiana che ha vinto nel finale contro il Leodari. i primi due goal granata
il 3-1 di D'Incà