Pagine

sabato 12 agosto 2017

LA CLODIENSE NEL GIRONE C, AFFRONTERÀ LE VENETE E IL MANTOVA. OGGI AMICHEVOLE A PORTO VIRO

Torna in campo la Clodiense Chioggia Sottomarina. Oggi pomeriggio dalle ore 17.30 la rinnovata compagine affidata per il secondo anno a Massimiliano De Mozzi affronta a Porto Viro la squadra locale, che milita nel campionato di Promozione. Sarà l'occasione per verificare i progressi del gruppo dopo il 2-2 di San Donà di Piave, qualche giorno fa, con doppietta del nuovo acquisto Andrea Del Carro. Intanto i granata sono stati inseriti nel girone C del campionato interregionale di serie D, che li vedrà protagonisti assieme a molte società venete, tra le quali l'Ambrosiana già affrontata l'anno scorso in Eccellenza: come due anni fa col Parma, la presenza illustre stavolta è data dal Mantova, che prima del fallimento era arrivato anche alle soglie della serie A. Interessanti anche i quasi derby con l'Adriese e il Delta Rovigo. Per la coppa Italia dilettanti, invece, il primo appuntamento sarà per domenica 20 agosto allo stadio di Noale, contro i pari categoria del Calvi.

domenica 23 luglio 2017

BAGNI MIKI E CHIOGGIA CALCIO A 5 ASSIEME PER LA STAGIONE AGONISTICA: OGGI IN SPIAGGIA LA PARTNERSHIP

Oggi alle ore 17.30, sulla spiaggia dei bagni Miki a Sottomarina, sarà perfezionato l'accordo che legherà lo stabilimento balneare alla società sportiva Chioggia di calcio a 5 per le prossime tre stagioni. La squadra affronterà per il secondo anno consecutivo il campionato regionale nel girone B, il cui calendario inizierà il 22 settembre prossimo. Le partite casalinghe saranno disputate alle Murazze di Porto Viro, ogni venerdì sera dalle ore 21.30.

venerdì 21 luglio 2017

CLODIENSE IN SERIE D, PRENDONO CORPO I GIRONI: VERSO TRASFERTE FRIULANE, TRENTINE E BRESCIANE

Prende corpo l'ipotesi del girone C per la Clodiense Chioggia Sottomarina nel prossimo campionato di serie D. Non è ancora sicuro al 100%, ma dalle indiscrezioni federali la compagine granata disputerà il torneo assieme al grosso delle squadre venete, con trasferte anche in Friuli, Trentino e nella provincia di Brescia. Le squadre delle province di Rovigo e Padova andrebbero nel girone D, mentre nel C il team di mister De Mozzi ritroverà quell'Ambrosiana che le ha conteso la promozione dallo scorso campionato di Eccellenza, oltre al Trento sconfitto in coppa Italia e al Lumezzane che nel 1989-90 condannò l'allora Union CS alla retrocessione dall'Interregionale, vincendo al Ballarin alla penultima giornata.

giovedì 20 luglio 2017

GOAL, ACCOGLIENZA, SOLIDARIETÀ E ANCHE UN "TERZO TEMPO" ALLA PARTITA DI IERI PER LE FAMIGLIE BISOGNOSE

Non contava certo il risultato, ieri nel tardo pomeriggio allo stadio Ballarin, alla partita della solidarietà che ha visto protagoniste sul campo una rappresentativa di richiedenti asilo, la compagine delle forze dell'ordine e una selezione dell'ASD Clodiense. Lo scopo era nobile, ovvero aiutare le famiglie chioggiotte in difficoltà, tramite l'oratorio salesiano, e grazie alle offerte libere raccolte all'ingresso. La manifestazione, organizzata dalla rete Chioggia Accoglie, ha vissuto un “terzo tempo” conviviale quando i giocatori erano ancora in scarpini, magari stanchi per il caldo ma contenti di aver contribuito alla riuscita della giornata. Poco meno di un centinaio gli spettatori in tribuna, fra cui alcuni migranti.

mercoledì 19 luglio 2017

OGGI ALLO STADIO BALLARIN LA PARTITA DELLA SOLIDARIETÀ PER LE FAMIGLIE BISOGNOSE

Un calcio all'intolleranza e uno alla povertà. Lo vogliono dare oggi pomeriggio, con inizio alle ore 18.30, tre rappresentative in calzoncini corti allo stadio Ballarin: per la partita della solidarietà si sfideranno in un torneo triangolare la selezione dell'ASD Clodiense, una di richiedenti asilo e quella della rete Chioggia Accoglie, che organizza l'evento assieme alla società sportiva. Le offerte libere raccolte all'ingresso saranno devolute all'oratorio salesiano, che le destinerà alle famiglie chioggiotte bisognose, sotto l'insegna “nessuno resti indietro, chiunque deve godere di una vita dignitosa”. Il match conoscerà un prologo, un'ora prima, con le giovanili della Clodiense.

mercoledì 12 luglio 2017

RIVOLUZIONE CLODIENSE, BEN 14 NUOVI ARRIVI PER LA SERIE D. TRA I CONFERMATI C'È ANCHE CACURIO

Per la Clodiense Chioggia Sottomarina il prossimo campionato di Serie D è una rivoluzione. In attesa del raduno, il prossimo 25 luglio, il calciomercato ha cambiato volto alla società di Ivano Bielo: sono ben 14 i nuovi acquisti, che da un lato ringiovaniscono la squadra per ottemperare alle regole federali, dall'altro danno il cambio ai giocatori granata che hanno scelto altre strade. Fra i confermati, spiccano i nomi del bomber Cacurio, che a suon di goal ha portato la Clodiense in D, ma anche quelli del portiere Tebaldi, dei centrocampisti Conti e Abrefah, dei difensore Abcha e Moretto. Si è trasferito invece nelle Marche il capitano Matteo Malagò, mentre non vedremo più al Ballarin i vari D'Incà, Zambon, Rivi, Nnamani, Pradolin, Arthur. Tra i volti nuovi, gli attaccanti Marjanovic, Saani, Baido e Farinazzo, i centrocampisti Gori, Del Carro e Hima, i difensori Caso e Donadio. Il ritrovo agli ordini di mister Massimiliano De Mozzi sarà probabilmente in centro storico, mentre è già stato definito il calendario delle amichevoli precampionato.

lunedì 12 giugno 2017

DE MOZZI: A SEDICO LA PARTITA PERFETTA, PREPARATA IN SETTIMANA. LA CITTÀ CI SEGUA

Massimiliano De Mozzi non può che essere soddisfatto dopo la vittoriosa trasferta di Sedico, che ha dato alla sua Clodiense Chioggia Sottomarina la certezza di disputare il prossimo anno il campionato di serie D. Lo abbiamo incontrato stamane sul prato dello stadio Ballarin: «Ho piacere che ci sia soddisfazione anche all'esterno della Clodiense, in città», ha detto l'allenatore vicentino. «Viene riconosciuto l'impegno dei ragazzi e della società, si spera che il prossimo anno gli spalti siano più affollati». Tornando a ieri, De Mozzi afferma che «la partita è stata preparata benissimo in settimana, abbiamo guardato i video degli avversari, deciso cosa fare nel primo tempo e nel secondo, come metterli in difficoltà. Tutto è stato perfetto nell'interpretazione straordinaria dei giocatori». Quanto al futuro: «Abbiamo fatto 47 partite al massimo, ora serve qualche giorno di recupero psicofisico. Chiaro che servono rinforzi per la serie D, il campionato è impegnativo, vogliamo farlo bene e divertire, metterci nella parte sinistra della classifica». Ma guai a strappare nomi o idee di calciomercato: «L'allenatore fa l'allenatore, la società fa la società, rispettiamo i ruoli. Posso solo dire “mi piacerebbe giocare in questa maniera e avere calciatori con queste caratteristiche”, poi è la società che li va a prendere».